Comune di Milano
Partito Democratico Beppe Sala

Roberta

Osculati

con voce di donna

Consigliera Comunale di Milano
Presidente Commissione Periferie e
Commissione Politiche familiari

PRONTI PER RIPARTIRE

Innanzitutto grazie per la fiducia e per il sostegno a chi ha creduto in me, esprimendo un voto o anche solo un segno di incoraggiamento, prima e dopo le elezioni: vista la Proclamazione degli eletti al Consiglio comunale, sono di nuovo consigliera a Milano e avrò bisogno del sostegno e della collaborazione di tutti e di ciascuno per portare avanti in modo serio e coerente l’impegno che mi avete affidato. Perciò chiedo a tutti di starmi vicina e di accompagnarmi in questa avventura, ora più consapevole e avveduta.

Il Sindaco Beppe Sala ha già resa nota anche la squadra degli assessori che comporranno la nuova Giunta, a cui auguro buon lavoro e coi quali sono pronta a collaborare per il bene della nostra città:

Anna Scavuzzo, Vicesindaco con delega all’Istruzione e ai rapporti con il Consiglio comunale (Partito democratico)
Marco Granelli, Sicurezza (Partito democratico) 
Lamberto Bertolè, Welfare e salute (Partito democratico)
Piefrancesco Maran, Casa e sviluppo piano quartieri (Partito democratico) 
Arianna Censi, Mobilità (Partito democratico) 
Gaia Romani, Servizi civici (Partito democratico)
Emmanuel Conte, Bilancio e patrimonio immobiliare (Lista civica Beppe Sala)
Tommaso Sacchi, Cultura (tecnico)
Alessia Cappello, Lavoro e sviluppo economico (Italia viva, eletta con la lista “Riformisti”)
Elena Grandi, Verde e Ambiente (Europa Verde)
Martina Riva, Sport, turismo e politiche giovanili (Lista civica Beppe Sala)
Giancarlo Tancredi, Rigenerazione urbana (tecnico, dirigente del comune di Milano)

Famiglia: soggetto di vita sociale

Giovani, scuola, università: capitale umano di Milano

Periferie umane e urbane

Il mio impegno è per generare nuove opportunità, in particolare per:

Famiglia, la relazione più ricca e fertile: conciliazione famiglia-lavoro con sostegni alla maternità, nidi, asili e attività integrative. Aiuti ai portatori di disabilità, programmi integrati di riabilitazione domiciliare per l’autonomia di giovani con problemi, rafforzamento degli strumenti per il “Dopo di noi”. Nuovi modelli di cura, capaci di rafforzare l’assistenza domiciliare e valorizzare percorsi di autonomia e domiciliarità. Potenziare e sostenere l’esperienza dell’affido familiare. Costruire un’alleanza con la famiglia per una sussidiarietà circolare e un’economia civile.

Giovani, scuola, lavoro: attenzione a nuove fragilità; innovazione didattica col superamento del divario digitale; più risorse sull’edilizia scolastica. Incentivi e strumenti per creare lavoro con accesso a corsi professionalizzanti e all’università; incubatori di impresa e stimoli per la creatività dei giovani;  tirocini retribuiti per avviare al lavoro. Rafforzare i legami tra i giovani e le comunità locali, soprattutto in quartieri vulnerabili, coinvolgendoli nella responsabilità di cura del territorio, con microinterventi di riqualificazione urbana, percorsi di confronto intergenerazionale e interculturali, attività di web marketing per valorizzare le attività commerciali o associative del quartiere: un obiettivo educativo, ma anche di sicurezza e coesione sociale per la  città. Pensare a nuove soluzioni abitative per giovani.

Periferie urbane e sociali: più verde, piazze e biciclette anche nelle vie non centrali; voglio guardare alle periferie non tanto come fine della città, bensì come cerniera con l’area metropolitana. Iniziative culturali decentrate per comunità più coese; coprogettazione e investimenti dedicati alle associazioni e agli enti che creano e valorizzano socialità e cultura nei quartieri. Tutela della salute e della sicurezza personale dei più fragili, prevenzione e inclusione sociale. Impegno per il riconoscimento dei diritti di cittadinanza per giovani nati e/o cresciuti in Italia. Lavorare insieme per promuovere l’intercultura e fermare la violenza.

Ambiente e mobilità: trasporto pubblico elettrificato; estensione metropolitane; adeguamento caldaie di riscaldamento; agevolazioni per la sostituzione di auto inquinanti. Ma anche nuovi parcheggi interrati per garantire la sosta ai residenti e liberare le strade e le piazze e ricavare più spazio per i cittadini, per aree verdi e in generale per una riqualificazione urbana.

Edited icons by Eucalyp, Handicon and Tippawan Sookruay from the Noun Project

Se vuoi rimanere sempre informato sulle mie attività, iscriviti alla mia mailing list!