Una buona notizia per la città di Milano. Un sospiro di sollievo per chi si torva in quarantena e non ha un luogo adeguato per restare in isolamento.

Sulla scorta della positiva esperienza fatta ad aprile col “Progetto Michelangelo” e col coordinamento tra Comune, Prefettura, ATS e ASST Nord-Milano, si ripete ora l’impegno a fronteggiare l’emergenza sanitaria con una struttura capace di accogliere i malati in quarantesa obbligati all’isolamento presso l’Adriano Community Center.

Grazie al consolidato impegno nell’ambito dei servizi alla persona e alla costante ricerca di  forme di gestione e di partenariato pubblico privato evolute e innovative, il nuovo centro di cura sorto ai confine del Municipio 2, nato per proporre un nuovo modello di Residenza Sanitaria Assistenziale, è disponibile ad accogliere in isolamento e in sicurezza persone positive al Covid-19 mettendo momentaneamente a disposizione 70 camere doppie a uso singolo e 17 appartamenti per piccoli nuclei famigliari (2/3 ospiti ad alloggio). 

“Progetto Adriano” contro il Covid-19