Bandi, concorsi e premi che mi sono stati segnalati.

1. Legacoop Bologna ha promosso il progetto Tin Tink4Food – Nutriamo idee innovative per lo sviluppo sostenibile lanciando la Call 4 Ideas riservata a giovani under 40 – residenti in Italia o all’estero – che abbiano elaborato un’idea innovativa in campo agroalimentare per contribuire al raggiungimento di uno o più dei 17 Sustainable Development Goals della Agenda ONU 2030.
Una giuria di cooperatori ed esperti del settore agroalimentare selezionerà le idee da mettere in connessione con le imprese e decreterà quali premiare nelle categorie Start Up (5.000 euro), Ricercatori (3.500 euro), Studenti (1.500 euro). Scadenza: 20 agosto 2019.

2. Legacoop e Coopfond – con il sostegno di Banca Etica e Fondazione Finanza Etica – hanno promosso il bando Coopstartup “Rigeneriamo comunità” per promuovere idee e progetti imprenditoriali indirizzati al potenziamento delle risorse e al miglioramento della qualità della vita delle comunità locali attraverso lo sviluppo di una combinazione di attività quali, ad esempio, interventi  finalizzati alla riqualificazione di beni che rispondano a un interesse pubblico, alla tutela dell’ambiente, del decoro urbano e al recupero di luoghi in disuso, alla valorizzazione del patrimonio storico e culturale, allo sviluppo di energie rinnovabili, al riuso e al riciclo.
Il bando prevede una prima selezione di 20 progetti ai quali sarà garantito un supporto di formazione e di assistenza tecnica per la redazione del business plan che comprenderà anche un piano di raccolta fondi attraverso il crowdfunding e l’accompagnamento alla costituzione in cooperativa da parte di Legaccop. Tra i progetti d’impresa che avranno partecipato al crowdfunding saranno selezionati i 7 progetti vincitori.
I gruppi composti da almeno 3 persone e le neocooperative interessate dovranno presentare la candidatura entro il 31 agosto 2019.

3. Il Comune di Milano – Area Municipio 6 ha pubblicato un avviso pubblico per l’affidamento in concessione d’uso del primo piano dell’immobile di proprietà comunale, “Ex Fornace”, sito in Azaia Naviglio Pavese n° 16. I soggetti interessati dovranno offrire un progetto di utilizzo gratuito, con particolare attenzione alle seguenti attività:
– attività di laboratorio didattico-educative dedicate a bambini e ragazzi delle scuole primarie e secondarie con percorsi di scoperta scientifica, civica e culturale;
– organizzazione di iniziative di promozione sociale e di formazione con specifica attenzione verso i giovani in età scolare;
– iniziative socio-ricreative e/o ludiche, di istruzione e conoscenza e organizzazione di attività anche di doposcuola per bambine/i e ragazze/i delle scuole del Municipio 6.
La scadenza per la presentazione della domanda e della proposta progettuale è fissata per il 3 settembre 2019.

4. Il Comune di Milano Direzione Innovazione Economica e Sostegno all’Impresa ha pubblicato l’avviso pubblico #1″La Scuola dei Quartieri” per la selezione di idee e progetti di innovazione sociale da sostenere attraverso un percorso di formazione avanzata e la concessione di contributi nei quartieri di Lorenteggio e Giambellino oppure di Lodi-Corvetto e Rogoredo, valorizzando l’energia, la creatività e l’intraprendenza degli abitanti.
Il bando seleziona gruppi informali di cittadini, senza limiti di età o di titoli di studio, che intendano progettare servizi utili alla comunità, ad es: servizi per le persone e di vicinato, attività commerciali e artigianali con impatto sociale, progetti di mutuo aiuto, spazi di aggregazione sociale, riuso, riciclo, tutela dell’ambiente, sport e benessere, formazione ed educazione.
Gruppi di almeno due persone, cittadini dell’Unione europea o stranieri con regolare permesso di soggiorno, potranno candidare la propria idea entro il 9 settembre 2019.
I gruppi che avranno proposto le 20 migliori idee potranno accedere ad un percorso di formazione avanzata della durata di 10 settimane, strutturato in modo tale da andare incontro alle esigenze di chi studia e lavora.

5. La Commissione Europea – Agenzia Esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura (EACEA) con il bando “Schemi di mobilità internazionale per artisti e operatori culturali” intende sviluppare e attuare azioni di mobilità individuale attraverso l’offerta di sostegno finanziario ad artisti e/o professionisti della cultura e produrre raccomandazioni per la Commissione (in merito all’inserimento della mobilità nel futuro programma Europa Creativa 2021-2027). Le azioni di mobilità dovranno:
– essere finalizzate a incrementare la creatività, le opportunità di lavoro, la crescita professionale, l’accesso a nuovi mercati, la sperimentazione e la collaborazione degli artisti e operatori culturali;
– essere inserite in un progetto creativo e culturale, innovativo e che sia intersettoriale;
– prevedere mobilità individuale o di gruppo della durata compresa tra 7 e 60 giorni.
Il budget complessivo per la Call for proposals EAC/S06/2019 ammonta a 1.500.000 Euro.
Scadenza: 27 settembre 2019.

6. Fondazione Cariplo e Fondazione delle Comunità di Monza e Brianza hanno lanciato il Bando “Emblematici provinciali” per sostenere iniziative di particolare rilevanza per la Comunità.
Potranno essere ammessi a contributo interventi che siano in grado di promuovere progetti relativi alle seguenti aree di intervento:
– Sviluppo di comunità solidali, coese e sostenibili (welfare comunitario);
– Benessere sociale ed economico di cittadini del territorio;
– Realizzazione, crescita e inserimento attivo dei giovani nella comunità.
A questi macrotemi, la Fondazione di Comunità ha aggiunto alcuni obiettivi specifici:
– Area Servizi alla Persona: progetti rivolti alle fasce più deboli in particolare ai disabili, ai minori, agli anziani e per il sostegno alle famiglie.
– Area Arte e Cultura: progetti rivolti alla valorizzazione e alla conservazione di beni e attività di interesse artistico, storico e culturale.
– Area ambiente: interventi finalizzati alla rigenerazione urbana e alla riqualificazione ambientale delle aree urbane, del sistema città-campagna e del sistema naturale. In particolare, sarà possibile realizzare interventi di valorizzazione, manutenzione e conservazione degli spazi aperti e degli spazi verdi, del paesaggio rurale e urbano, delle foreste e delle aree umide quali elementi di contrasto al consumo di suolo, alle ondate di calore, al rischio alluvionale e alla perdita di biodiversità.
Scadenza: 15 ottobre 2019.